NOVITA' 2012: questo sito è ottimizzato anche per smartphone e tablet!

Blog di filatelia, servizi postali e comunicazione scritta: dove discutere e commentare "fuori dai dentelli" fatti, personaggi e novità

Associazioni

Andrea Mulinacci: ancora un triennio alla guida dell’associazione commercianti

| 0 commenti

Nell’ambito dell’edizione autunnale di Veronafil (che si è conclusa lo scorso weekend) si è svolta l’assemblea elettiva dell’Associazione Filatelisti Italiani Professionisti (AFIP) che ha rinnovato le cariche sociali riconfermando all’unanimità, in uno spirito di continuità con l’impegno associativo e i progetti già avviati, il presidente Andrea Mulinacci.

Pertanto, per il triennio 2013-2015, a guidare l’associazione che raggruppa i principali operatori commerciali italiani, oltre al Presidente Mulinacci (titolare della Amphil di Vagliagli-Siena) , ci saranno anche Carlo Catelani (vice presidente e tesoriere), Sebastiano Cilio, Paolo Deambrosi, Mario Prestianni, Roberto Rossato, Roberto Toselli, Valeria Vaccari e Mario Zanaria. Completano la nuova squadra AFIP i probiviri Susanna Messeri, Maurizio Pitteri e Fernando Selvaggini e i tre revisori, Gialuca Coppola, Riccardo Dainelli e Daniele Fischer.

Naturalmente, nell’ambito della riunione, Mulinacci ha illustrato il corposo bilancio del suo triennio di presidenza appena terminata, che lo ha visto impegnato su numerosi fronti.

A cominciare da quello dell’abusivismo verso il quale l’AFIP ha mostrato i “denti”, invitato dapprima tutti coloro “non presentavano i requisiti necessari” a mettersi in regola tutti coloro (ottenendo purtroppo solo risultati parziali) e poi passando alle vie di fatto come recentemente, durante l’ultima Romafil, quando “alla vista di decine di venditori abusivi presenti all’entrata della manifestazione, abbiamo richiesto l’intervento delle autorità che sono prontamente intervenute“.

Positivo anche l’intervento dell’Associazione nel settore peritale, che ha favorito la costituzione, lo scorso 22 marzo dell’APFIP (presidente Giorgio Colla), un’associazione di periti filatleici “con le caratteristiche da noi richieste, prima tra tutte la prevalenza dell’attività, e con un regolamento ben preciso a garanzia sia del collezionista che del commerciante“.

Prima di concludere la sua relazione, ringraziando tutti i consiglieri uscenti della loro preziosa collaborazione, Mulinacci ha avuto il tempo di illustrare i risultati dell’intervista telefonica svolta nei mesi scorsi presso i commercianti italiani (soci e non) allo scopo di mappare meglio la categoria e avere indicazioni più precise sul mercato italiano. Nessuna notizia è, invece, stata diffusa sulla pre-annunciata convocazione degli Stati Generali della Filatelia della quale si era iniziato a parlare proprio a seguito del sondaggio telefonico.

In attesa di saperne di più, non ci resta che fare i nostri auguri al nuovo Consiglio Direttivo dell’AFIP.

Lascia un commento

Required fields are marked *.