NOVITA' 2012: questo sito è ottimizzato anche per smartphone e tablet!

Blog di filatelia, servizi postali e comunicazione scritta: dove discutere e commentare "fuori dai dentelli" fatti, personaggi e novità

Italia, Nuove Emissioni

Brigata paracadutisti Folgore, a 70 anni dalla battaglia di El Alamein

| 0 commenti

Alla voce Folgore, la grande enciclopedia “condivisa” Wikipedia, riporta una serie di corrispondenze che non immaginavo di trovare (questa è la vera potenza di Internet per chi ama conoscere e approfondire ogni ambito della vita umana). E’ così ho scoperto che oltre alla Brigata Paracadutisti “Folgore” dell’Esercito Italiano che quest’anno viene ricordata con un francobollo da 1,40€ in uscita il 23 ottobre nell’ambito delle celebrazioni per il 70° anniversario della Battaglia di El Alamein, sono esistite anche una Divisione meccanizzata dell’Esercito italiano, una Divisione paracadutisti del Regio Esercito e addirittura un Reggimento “arditi paracadutisti” dell’Aeronautica militare della RSI. Ma con lo stesso nome sono esistiti anche una motocannoniera della Marina Italiana ed un cacciatorpediniere della Regia Marina!

Una cosa è certa: la parola “Folgore”, che significa “saetta”, “fulmine”, è stata scelta con accezione di forza e potenza, per rappresentare unità militari d’elite!

La Brigata paracadutisti “Folgore” è naturalmente l’attuale unità italiana che continua a conservare questo nome importante: istituita il 1° gennaio 1963 e dipendente dal 1° Comando forze di difesa di Vittorio Veneto, ha basi in diverse città del nord Italia, Livorno, Pistoia, Siena, Pisa e Legnago ed è stata ampiamente impegnata in tutte le missioni italiane all’estero, dal Libano (1982) sino all’Afghanistan (2011).

Il francobollo in uscita celebra la Folgore congiuntamente ai 70 anni dalla famosa e tragica battaglia di El Alamein, in territorio egiziano, dove l’unità italiana (che allora era sotto forma di Divisione) compì uno degli sforzi più eroici di tutta la seconda guerra mondiale, riuscendo a resistere ai numerosi tentativi di sfondamento da parte dei britannici. Dopo una resistenza furiosa, che suscitò il rispetto degli avversari, la Folgore si ritirò e dopo aver distrutto le armi, si arrese al Generale Hughes ottenendone l’onore delle armi. Dopo la Battaglia di El Alamein, raffigurata sul francobollo con la storica base italiana denominata Quota 33, la Folgore venne insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare. L’attuale Folgore è l’erede della Divisione che tanto onorò il popolo italiano, seppur in un contesto drammatico come una guerra mondiale.

Solo un’appunto a chi ha deciso questa emissione: aspettando il 1° gennaio 2013, non si poteva celebrare il più “tondo” 50° anniversario della costituzione della Brigata “Folgore”?

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto: carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata da 60 g/mq; adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta e formato stampa: mm 40 x 30; formato tracciatura: mm 46 x 37; dentellatura: 11 effettuata con fustellatura; colori: quadricromia; tiratura: quattro milioni e cinquantamila esemplari; foglio: quarantacinque esemplari, valore “€ 63,00”.

La vignetta raffigura, a sinistra, la base italiana Quota 33, una delle tre architetture che compongono il Sacrario Militare di El Alamein, realizzata nel 1948 sulla litoranea per Alessandria d’Egitto; a destra è riprodotto lo stemma della Brigata paracadutisti Folgore con l’omonima scritta rappresentativa e, sullo sfondo, un cielo notturno con un fulmine a simboleggiare la stessa Brigata.

Completano il francobollo le leggende “70° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI EL ALAMEIN”, la scritta “ITALIA”  e  il valore “€ 1,40”.

Bozzettista: Luca Vangelli.

A commento dell’emissione verrà posto in vendita il bollettino illustrativo con articolo a firma del Gen. di Corpo d’Armata Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Lo Sportello Filatelico dell’Ufficio Postale di Livorno Centro utilizzerà, il giorno di emissione, l’annullo speciale realizzato a cura della Filatelia di Poste Italiane.

Lascia un commento

Required fields are marked *.